Guake un terminale a scomparsa per il desktop GNOME

guake_logo-300x92Guake è un ottima applicazione GTK, che permette di incorporare un terminale a scomparsa nel desktop. In poche parole si tratta dell’alternativa GNOME a Yakuake per KDE. L’ispirazione per questo tipo di applicazioni viene dalle console dei giochi per PC tipo Quake, che apparivano e sparivano premendo un tasto. Guake funziona proprio così, per lanciarlo e nasconderlo, di default basta premere F12. Le caratteristiche più importanti di Guake sono:

• la facilità di configurazione
• il supporto delle tabs
• la modalità schermo intero
• la trasparenza

schermata2

Guake, è stato inserito nei repository delle principali distribuzioni, per installarlo su Ubuntu ad esempio basta dare:
sudo apt-get install guake
Se utilizzate una distro che non lo include, potete scaricare da qui i sorgenti.

Una volta installato lo trovate nella sezione “Accessori” del menù Applicazioni. Lanciandolo, una notifica vi avviserà che Guake è attivo e che potete mostrarlo premendo F12.

schermata3

Per accedere alla configurazione, cliccate col destro sull’icona nell’area di notifica e scegliete “Preferenze”. Dalla sezione “General” potete scegliere: l’interprete: bash, dash, python, ecc, se e quante linee mostrare, se tenerlo sempre in primo piano, dove mettere la barra delle schede, la dimensione della finestra e se abilitare l’auto scomparsa.

schermata-guake-preferences

Dalla scheda “Style”, potete configurare l’aspetto: colore, trasparenza, ecc. Da “Keyboard shortcuts” le scorciatoie di tastiera, che di base sono le stesse dello gnome-terminal, e da “Compatibility” la configurazione dei tasti backspace e canc, che non vanno modificate se non per particolari esigenze.
Purtroppo tra le opzioni non c’è l’avvio automatico. Per farlo partire in automatico ad ogni avvio, basta andare su “Sistema–>Preferenze–>Sessioni—>Applicazioni d’avvio”, cliccare su “Aggiungi”, mettere Guake come nome, guake come comando e dare l’ok.

schermata-aggiunta-programma-davvio-1

Guake è molto utile soprattutto se si fa un uso smodato del terminale. In realtà è più o meno la stessa cosa che settare una scorciatoia di tastiera per il terminale di GNOME. Ma Guake è più comodo perché rimane, sempre in primo piano, aderente al pannello.

Fonte:Gnukhole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:-) 
:-( 
;-) 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:dash: 
:whistle: 
:yes: 
:unsure: 
:cry: 
:mail: